E’ DOMENICA, NON FACCIAMOCI PRENDERE DAL PANICO!!!

Quando penso alla domenica la mia mente mi riporta all’adolescenza, quando dormivo fino a tardi e mi svegliavo con quel buon profumino di sugo e ravioli fatti in casa.

Mia madre era all’opera in cucina e mio padre in giardino alle prese con il barbecue…

Ricordo che tutto era così deliziosamente lento che la domenica diventava veramente un giorno di riposo per tutta la famiglia!

D’altronde la mia mamma è un prodotto degli anni ’50 e chi meglio di lei potrebbe incarnare la donna di casa perfetta? Io, mamma del secondo millennio, potrei anche impegnarmi ma non riuscirei mai a privarla del suo scettro di “angelo del focolare”!!

        La domenica a casa mia inizia così… e,

  •            Immagine 

        finisce anche peggio, devastante come un concerto degli U2 in un asilo nido!!

Oggi, come ogni domenica, penso a come potrei passare una giornata piacevole con la famiglia e, più precisamente, in che modo far divertire i miei bimbi evitando però di arrivare (io) a sera con i timpani perforati e un mal di testa martellante!!!!

Guardo fuori dalla finestra e il cielo ricorda vagamente il famigerato Greige di Armani (non è un caso che Milano sia la capitale della moda!), quindi escludo il parco…

Accendo la TV su Nick Jr ma anche Dora e Diego oggi hanno dato forfait…

Finalmente un’idea!!! Il Brunch!!!

L’evento salva mamme di ultima generazione, dove tutti sono felici grandi e piccini: il brunch domenicale!

Solitamente nei ristoranti organizzati si trova un menù per adulti e uno per bambini e dopo aver mangiato i bambini sono liberi di giocare in uno spazio dedicato a loro.

A noi piace andare al B- floor in Via Govone, dove siamo sempre accolti da uno staff gentile e amichevole. Il buffet è un trionfo di verdure, torte salate, formaggi accompagnati da marmellatine o miele (slurp!), mozzarelle freschissime, salumi appena affettati… Per non parlare poi dei dolci, una carrellata di torte e crostate insieme a waffels e pancakes accompagnati da sciroppo d’acero (ri-sl

  • Immagine
  • Immagine
  • Immagine

Insomma… a prova di dieta! Ma per un giorno possiamo lasciarci tentare e deliziare il nostro palato!!!!!

Per i piccoli ospiti, appena finita la pappa, arriva il momento del divertimento e nel piano inferiore del locale troveranno tante sorprese:

una volta il mago che li trasforma in assistenti, un’altra la fatina che fa gli animali con i palloncini e poi ancora tanta musica e disegni.

Loro sono felicissimi e noi possiamo gustare il nostro pranzo (e fare anche un bis!) senza dover fare la maratona per seguirli nelle frequenti fughe dal tavolo!!

         Immagine

        Immagine

        Immagine

 

Una volta a casa, dopo un bagnetto e una cena leggera, per gli gnometti è tempo di sognare muffins, cupcakes, palloncini e magie… e per noi un po’ di relax digestivo!

Oggi è domenica e domani si va a scuola!!

Valeria

Il bambino chiama la mamma e domanda: / "Da dove sono venuto? / Dove mi hai raccolto?" / La mamma piange e sorride, / stringe al petto il suo bambino e dice: / "Eri un desiderio dentro al cuore."

1 Comment

  • Rispondi marzo 13, 2013

    ciambellina

    Una vera gioia per gli occhi, ma anche per il palato!!!!

Leave a Reply