Mi fido di te

img_7795

Puntualmente , ogni notte, mia figlia si sveglia. Fino al settimo mese , armandomi di pazienza, non cedevo al suo voler riaddormentarsi in braccio e così trascorrevo un’ora abbondante, andando avanti e indietro per il soggiorno con il passeggino, finché finalmente non crollava. Molto spesso, dopo poco si risvegliava e quindi si procedeva da capo. Nell’ultimo mese però, per la stanchezza e il sonno arretrato, ho iniziato a cedere alle sue richieste. Quando la sentivo piangere, anziché provare per ore ad addormentarla, la portavo direttamente nel lettone e lì, magicamente, dopo un secondo già dormiva . Poteva capitare che si risvegliasse, ma le bastava una carezza e sentire la mia voce per riaddormentarsi profondamente.
Dopo un mese abbondante di concessioni, in cui lei si è sentita evidentemente serena, adesso, quando si sveglia nella sua cameretta e la prendo in braccio, non faccio in tempo a portarla nel mio letto che lei già dorme. È come se ormai sapesse che può stare tranquilla, che la condurrò dove vuole, dove sta bene. Per questo, non appena sente che sono arrivata e che l’ho presa con me, si riaddormenta nuovamente all’istante.

Penso sia questa la fiducia. Abbandonarsi totalmente a qualcuno mentre abbiamo paura, sicuri del fatto che possiamo anche chiudere gli occhi, tanto non siamo più soli.
img_7397img_7972

Scatto centinaia di foto per ricordarmi tutto e scrivo per lo stesso motivo. Un giorno forse imparerò che niente si dimentica in ogni caso. Instagram : chicca_peruzzi

Be first to comment