Zgeneration e Humana: come i vecchi abiti dei nostri bimbi possono avere una seconda vita

Aida_foto bimba_Humana

Il marchio di abbigliamento bimbo Zgeneration e la Onlus Humana People to People Italia hanno

deciso di allearsi per aiutare i bambini meno fortunati del Mozambico.

L’iniziativa umanitaria consiste nel dare una seconda vita agli abiti usati, permettendo così di

sostenere i piccoli ospiti del Centro “La Città dei bambini” nella città africana di Maputo.

Il procedimento è semplice: dal 24 aprile al 7 maggio basterà portare un capo di abbigliamento

bambino di qualsiasi marca, in uno dei negozi Zeta e Zgeneration aderenti al progetto, per ricevere

un buono di 1€ per ogni capo consegnato (per un massimo di 10) che potrà essere utilizzato su un

qualsiasi acquisto della collezione estiva 2014.

Humana, organizzazione nata nel 1998 per sostenere e realizzare progetti di sviluppo nel Sud del

Mondo, si occuperà di rivendere l’abbigliamento usato in Europa e Mozambico e di utilizzare il

ricavato per finanziare progetti di cooperazione, attività educative nonché acquisto di prodotti

alimentari e cure mediche assicurando ai bambini la crescita in un ambiente sicuro, dove ricevere

affetto e istruzione, acquisendo competenze per il loro futuro.

“Siamo grati a Zgeneration e ai loro clienti che con un semplice gesto, come la donazione degli

abiti usati, offriranno agli orfani di Maputo un’opportunità concreta di costruirsi un futuro lontano

dalla strada”, spiega Stefania Tiozzo, responsabile comunicazione di HUMANA.

Zgeneration in prima linea con Humana per un aiuto concreto al problema della povertà nel  Mondo.

Il bambino chiama la mamma e domanda: / "Da dove sono venuto? / Dove mi hai raccolto?" / La mamma piange e sorride, / stringe al petto il suo bambino e dice: / "Eri un desiderio dentro al cuore."

Be first to comment